ATTENZIONE

Coloro che devono ancora stampare fatture cartacee datate anno 2018, NON DEVONO INSTALLARE QUESTA VERSIONE

Reso obbligatorio il flag “Cliente pubblico”  o “Cliente non pubblico”

Per motivi di controllo fatturazione elettronica, visto che qualche volta viene dimenticato il flag di “Cliente pubblico”  o “Cliente non pubblico”, con conseguente impossibilità di fatturare (Non ci sono servizi da fatturare) abbiamo provveduto ad apportare la seguente modifica:

Se in Archivi – Amministrazione –  Azienda la nazione inserita è ITA (Italia) nella scheda cliente verranno resi obbligatori i flag “Cliente pubblico” o “Cliente non pubblico” .

Questa funzione scatta in fase di caricamento e in caso di mancata indicazione, al salvataggio del cliente con F10 ritornerà il seguente messaggio:

Per i clienti già inseriti, consigliamo di lanciare il programma Attivazione Clienti non assegnati da Gestione servizi – Fattura elettronica.

 

Rigenerazione completa di un file xml delle fatture elettroniche verso le PA

Tutti i motivi di scarto delle fatture elettroniche verso le PA, possono essere il motivo per utilizzare questa funzione.

Ora è possibile cambiare in Fatture immediate, lo stato della tendina  “Emessa fattura elettronica”. Questa funzione consente di rigenerare il file xml di una fattura elettronica errata.

Data la delicatezza dell’operazione e le implicazioni che questa può portare, sopratutto a coloro che hanno una contabilità collegata al BUSSTOP, la scrivente non si assume alcuna responsabilità per un uso improprio di questa funzione.

Per abilitarla, in Archivi – Tabelle prenotazione – Parametri – pagina 8, attivare il flag Rigenera fatture elettronic.

Esempio di come si procede:

Solo per coloro che scaricano le fatture in una contabilità collegata, è necessario questo passaggio, se già contabilizzate:

in Utility – Togli segnale contabilizzato, dopo aver selezionato le date di fatturazione (rettangolo rosso) o uno degli altri campi filtro e aver premuto il bottone ricerca, (rettangolo verde)

 togliere la spunta di  Contabilizzato alla fattura che si vuole rigenerare (rettangolo verde)

 

ATTENZIONE

questo programma viene utilizzato anche per poter rispedire una fattura di cortesia in formato PDF, già inviata al cliente.

Togliere la spunta da “Spedito file PDF” (rettangolo blu)

NON considerare il flag “Inviato file xml” in quanto personalizzazione 

Per tutti

  1. Premere F3 sulla fattura immediata per la quale si vuole rigenerare il file xml
  2. andare alla pagina Dati generali e attivare a NO la tendina “Emessa fattura elettronica” (immagine sotto – rettangolo rosso)
  3. Modificare i dati che risultano errati
  4. Dopo aver premuto F10 per salvare la modifica, premere stampa; si aprirà la maschera di generazione dei file xml Si tenga presente che il file xml prodotto, avrà lo stesso numero di spedizione di quello originale e di conseguenza verrà sovrascritto

Modificato filtro F11

I campi codice della maschera richiamata da F11, ora sono  allineati automaticamente. Esempio: il codice cliente scritto 3500, sarà automaticamente allineato al numero caratteri impostato in tabella parametri. Se è stato fissato a 7, spostandosi con il tab il codice diventerà 0003500

 

Nuova funzione in fatture immediate

In fatture immediate con il dx su campo riga adesso c’è una quarta scelta per scorporare importi lordi.  Questa funzione risulta molto comoda a coloro che hanno comunicato un importo lordo e vogliono ottenere invece il netto. Rammentiamo che le fatture elettroniche sono solo netto + iva

 

Solo cooperative/Consorzi

Possibilità di dividere l’ordine di servizio, utilizzando come salto pagina la zona del socio

Dopo aver caricato le zone di appartenenza dei soci in Archivi – Contabilità – Zone,

caricarle nella scheda fornitori poi
1) flag nella form di stampa Ordine di servizio che se attivo fa salto pagina per zona (rettangolo rosso) Si ricorda che una volta attivato, il flag rimane memorizzato.

2) combo box con elenco zone per selezionare una sola zona per stamparne l’ Ordine di servizio (rettangolo verde)

 

Nell’oggetto del preventivo, indicata anche la data del primo servizio

Il formato dell’oggetto sarà –

Per ottenere questo risultato, andare in Utility – Opzioni – Messaggi Email ed accedere alla pagina Messaggio preventivo (rettangolo verde)

Modificare la formula come riportato nel rettangolo Rosso

Si rammenta che trattasi della sola data del primo viaggio, per cui in un preventivo multiplo, non verranno visualizzate le altre date.

 

Adesso è possibile visualizzare le fatture di Busstop nel formato ministeriale

in fattura immediata

Alla pagina Dati generali aggiunto bottone che visualizza il formato ministeriale

Fatture noleggi (presente dall’introduzione della fattura elettronica anno 2014)

In Gestione servizi – Fatture elettroniche – Spedizioni fatture elettroniche

espandere (freccia rossa) il record per il quale vogliamo stampare la fattura in formato ministeriale e poi premere il bottoncino di destra (freccia blu)

Nuova scadenza autista

Inserita tra le scadenze autista il modello Inps A1, documento richiesto per viaggi estero, ormai in ogni stato.

Il modello viene rilasciato con validità di 24 mesi per gli autisti con contratto a tempo indeterminato, mentre sino al termine del contratto (con validità massima di 24 mesi) per i contratti a tempo determinato.

Come tutte le altre scadenze, si gestisce da Stampe – Scadenze

Abilitata la selezione x bus nella statistica cliente.

In Stampe – Statistiche – Cliente, alla pagina Selezioni Bus, aggiunto filtro dal bus – al bus

 

Dichiarazione Croazia

Per configurare la dichiarazione, accedere ad Archivi – Amministrazione Azienda e 

  1. alla pagina  Altri dati compilare il campo Titolare attestazione attività

    2. alla pagina Codici iva esteri aggiungere la partita iva ottenuta in Croazia

Dal menù a popup sul servizio (destro del mouse) eliminata la dichiarazione in Germania che ora si fa solo via web e sostituita con la Dichiarazione Croazia  attualmente cartacea

comparirà la maschera di stampa nella quale è possibile modificare Data inizio – Data fine – Percorso

premendo stampa, questo è il risultato

 

 

Calcolo dei soli orari e non delle trasferte

In archivi – Tabelle prenotazione – Parametri 

attivando il flag Solo calcolo orari in trasferte, il programma di trasferte a CCNL calcolerà solo gli orari (lavoro, notturno, guida ecc.)  ma non le trasferte.